Il programma alla pari in Finlandia

CONDIZIONI GENERALI

Abbiamo informazioni contraddittorie al riguardo del regolamento in vigore in Finlandia. Le future famiglie ospitanti si dovrebbero informare presso le Autorità locali. Le future persone collocate alla pari hanno possibilità di informarsi presso le ambasciate finlandesi nei loro rispettivi Stati di residenza.



Stati ammessi: La Finlandia accetta au pair provenienti da tutto il mondo.

Età: Compresa tra i 17 e i 30 anni

Durata del soggiorno: massimo 12 mesi 

Scopo del soggiorno alla pari: Le persone alla pari sono giovani che vanno in Finlandia per imparare la lingua finlandese o svedese mentre vivono in una famiglia ospitante dove badano ai bambini e si occupano di leggere faccende domestiche.

Numero di identificazione personale: Gli au pair che desiderano soggiornare in Finlandia per oltre 6 mesi devono munirsi di un numero di identificazione personale (henkilötunnus o sosiaaliturvatunnus, personbeteckning, Personal Identity Number) che si richiede presso il Maistraatti (ufficio di registrazione competente per territorio). Il numero di identificazione personale è composto dalla data di nascita e da 4 cifre diverse per ogni codice e serve per l'identificazione presso l'ufficio delle entrate, in banca e dal medico.

Condizioni contrattuali

Condizioni preliminari
  • Au Pair:
    Non ci devono essere legami di parentela fra l'au pair e la famiglia ospitante.
    L'au pair non deve portare con sé figli a carico.
    L'au pair deve dimostrare interesse per la lingua e cultura finlandese.
    Conoscenze di lingua: L'au pair deve dimostrare di aver una conoscenza di base della lingua finlandese o svedese oppure  dimostrare di aver già acquisito conoscenze approfondite della storia, politica e cultura finlandese, per esempio nell'ambito di un corso di studi di Lingue e Letterature Scandinave.
  • Famiglia ospitante:
    Non ci devono essere legami di parentela fra la famiglia ospitante e l'au pair. Non ci sono restrizioni per quanto riguarda il numero di figli nonché la nazionalità dei membri della famiglia. Sono considerate come famiglie ospitanti anche le famiglie monoparentali.

Tipo del contratto: Non c'è un contratto au pair standard. Vi consigliamo però di stipulare un contratto scritto. Qualora l'au pair dovesse provenire da uno stato extracomunitario, è obbligatorio stipulare un contratto per richiedere un permesso di soggiorno. In Finlandia non esistono né programmi demi pair né programmi au pair plus.

Ore lavorative: massimo 30 ore la settimana e non oltre 5 ore al giorno. L'au pair viene accolto come un ulteriore membro della famiglia. Il numero delle ore di lavoro dell'au pair — cioè le ore in cui l'au pair bada ai bambini e sbriga le faccende domestiche — non deve superare il numero delle ore di lavoro effettuate dagli altri membri della famiglia.

Mansioni: L'au pair svolge parte dei lavori domestici della famiglia. Questi riguardano generalmente la cura dei bambini e leggere faccede domestiche. Il tipo di attività domestiche sono da concordare tra l'au pair e la famiglia.

Retribuzione: L'au pair deve ricevere una retribuzione mensile di almeno 252 euro netti (stando ai dati di marzo 2010). La famiglia ospitante deve inoltre offrire all'au pair vitto e alloggio gratuito. La retribuzione mensile lorda deve essere calcolata in modo che la retribuzione netta dell'au pair sia di 252 euro. Le famiglie ospitanti sono tenute a informarsi presso l'agenzia delle entrate finlandese VERO su quale retribuzione lorda devono garantire all'au pair affinché possa disporre al mese di 252 euro netti.

Risoluzione del contratto: La famiglia ospitante concorda con l'au pair il periodo di preavviso. Di solito corrisponde a 2 settimane.

Tempo libero: L'au pair ha diritto a un giorno intero libero la settimana. Una volta al mese il giorno libero deve essere di domenica. La famiglia ospitante concorda con l'au pair le attività di babysitting aggiuntive da svolgere la sera.

Ferie: In conformità alla legge sul lavoro l'au pair ha di solito 2 giorni di ferie al mese.

Vitto e alloggio: L'au pair riceve vitto e alloggio gratuito. Le condizioni di alloggio dell'au pair devono essere analoghe a quelle degli altri membri della famiglia. L'au pair deve avere a disposizione una camera singola e indipendente.

Corso di lingua: È obbligatorio partecipare a un corso di lingua finlandese o svedese durante il soggiorno alla pari. La partecipazione a un corso di lingua è indispensabile per poter richiedere un permesso di soggiorno. La famiglia deve offrire all'au pair la possibilità di partecipare a un corso di lingua finlandese o svedese. La famiglia può volontariamente assumersi i costi per il corso di lingua.

Spese del viaggio: L'au pair dovrà farsi carico delle spese di viaggio. Spesso le famiglie ospitanti sono disposte a sostenere parte delle spese del viaggio. Di solito le famiglie ospitanti pagano all'au pair l'abbonamento mensile per i mezzi pubblici.

Autorizzazione al lavoro

Né gli au pair provenienti da uno stato membro UE né quelli provenienti da uno stato extracomunitario hanno bisogno di un'autorizzazione al lavoro.

Permesso di soggiorno

Per gli au pair provenienti da uno stato membro UE e EFTA

Gli au pair provenienti da uno stato membro EU e EFTA non hanno bisogno né di un visto né di un permesso di soggiorno.

Qualora i cittadini di uno stato membro EU o EFTA dovessero soggiornare in Finlandia per oltre 3 mesi saranno obbligati a registrarsi presso le autorità locali di polizia. La registrazione costa 40 euro. Gli au pair sono tenuti a esibire un contratto alla pari.

I cittadini di Danimarca, Islanda, Norvegia e Svezia non si devono registrare presso la polizia locale ma presso l'ufficio di registrazione competente Maistraatti e devono compilare il modulo Inter Nordic Migration Form. Questo si applica anche ai cittadini di qualsiasi altro stato che hanno la loro residenza stabile in Finlandia.

Per gli au pair che non provengono né da uno Stato Membro UE né EFTA

Gli au pair provenienti da uno stato extra UE e EFTA non hanno bisogno di un visto. Hanno bisogno però di un permesso di soggiorno. Per poter richiedere il permesso di soggiorno, l'au pair deve dimostrare di aver mezzi finanziari sufficienti per il proprio mantenimento durante il soggiorno in Finlandia.

Il permesso di soggiorno provvisorio deve essere richiesto presso l'ambasciata o consolato finlandese del proprio paese prima dell'ingresso in Finlandia. Tale permesso sarà applicato sul passaporto in forma di vignetta. I costi relativi all'ottenimento dello stesso sono a carico dell'au pair e non saranno rimborsati nel caso in cui la richiesta per il permesso di soggiorno sia poi rifiutata. Il rilascio dei permessi di soggiorno compete all'Ufficio immigrazione (Ulkomaalaisvirasto) e i costi sono di 175 €. Poiché  secondo l'Ufficio immigrazione il lavoro di un au pair è equiparato a uno scambio culturale, è importante che anche al momento della richiesta del permesso di soggiorno l'au pair non sia registrato semplicemente come una bambinaia. Visto che la famiglia deve dare all'au pair la possibilità di imparare la lingua finlandese o svedese, è necessario che nella richiesta sia indicato il corso di lingua che l'au pair frequenterà e quando avrà luogo. È necessario che l'au pair in qualche modo conosca già la Finlandia o meglio ancora che abbia già delle conoscenze di base della lingua finlandese o svedese. Al momento della richiesta del visto saranno presi in considerazione anche eventuali hobby, titoli universitari o altro tipo di conoscenze della cultura finlandese.

Per la richiesta di un permesso di soggiorno sono necessari i seguenti documenti: il modulo di richiesta, il contratto di collocamento alla pair con indicazione degli orari di lavoro, del tempo libero, dei compiti dell'au pair, della paghetta, delle ferie e dell'alloggio, una dichiarazione che non c'è alcun rapporto di parentela tra famiglia ospitante e au pair, una lettera di motivazione dell'au pair sul perché vuole conoscere la cultura e la lingua finlandese e svedese, la prova dell'iscrizione a un corso di lingua finlandese o svedese che indichi i contenuti del corso e chi si assume i costi relativi al corso, una certificazione delle risorse finanziarie dell'au pair (p.e. un estratto conto), una fototessera, la carta d'identità o passaporto dell'au pair, un certificato medico dell'au pair recente (non oltre 3 mesi), un certificato penale dell'au pair, un documento comprovante l'iscrizione all'asilo per i bambini durante tutta la durata del soggiorno, l'impegno da parte della famiglia a sottoscrivere un'assicurazione malattia e infortuni in favore dell'au pair.

ASSICURAZIONI

Assicurazione malattia

Per au pair provenienti da uno stato membro UE e EFTA

Le persone collocate alla pari che vengono da uno stato membro UE o EFTA si devono informare nel proprio Paese sull'eventuale copertura da parte della loro assicurazione sanitaria durante il soggiorno all'estero. Potrebbe essere necessario stipulare una polizza assicurativa aggiuntiva privata (vedi anche la pagina Au pair dalla A alla Z sul tema dell'assicurazione).

Per gli au pair che provengono da uno stato extra UE o EFTA

Un au pair proveniente da uno stato extracomunitario (non-EU e non-EFTA) si deve munire di una  assicurazione malattia stipulata per conto suo. Di solito l'au pair stesso se ne occupa. La famiglia dovrebbe accertarsi che l'au pair abbia un'assicurazione sufficiente. La famiglia ospitante deve farsi carico delle spese dell'assicurazione malattia dell'au pair.

Assicurazione sulla responsabilità civile

La copertura dell'assicurazione sulla responsabilità civile della famiglia ospitante si estende anche all'au pair se l'au pair è considerato come “una persona che vive nella casa familiare per un lungo periodo”. Di norma l'au pair vive con la famiglia, quindi tale condizione è soddisfatta. In ogni caso è consigliabile che la famiglia ospitante si informi presso una compagnia assicurativa.

Assicurazione infortuni, assicurazione vita e assicurazione contro la disoccupazione

È obbligatorio che l'au pair abbia un'assicurazione contro gli infortuni (tapaturmavakuutus). I contributi per l'assicurazione dipendono dalla compagnia assicurativa e ammontano a circa 60 euro l'anno. Il datore di lavoro deve stipulare un'assicurazione sulla vita (ryhmähenkivakuutus) nonché un'assicurazione contro la disoccupazione (työttömyysvakuutus) a favore dell'au pair. Queste tre assicurazioni vengono stipulate contemporaneamente e messe a disposizione dalle compagnie assicurative all'interno di un unico pacchetto assicurativo.

Contributi del datore di lavoro
  • assicurazione malattia
    Il contributo all'assicurazione malattia e i contributi previdenziali (sotu- ja sava-maksut, Social Security Payments, Health Insurance Premium) che il datore di lavoro deve pagare per i dipendenti non va pagato per gli au pair. Il datore di lavoro non deve pagare nessun contributo se l'au pair guadagna meno di 940 euro al mese o se l'au pair lavora meno di 18 ore la settimana.
  • contributi previdenziali
    I contributi previdenziali devono essere versati per ogni au pair di età superiore a 18 anni. La legge TaEL "Legge sulle pensioni degli artisti e di altre categorie di lavoratori” trova applicazione per le persone collocate alla pari. Il contributo assicurativo TaEL ammonta al 20,3%. Fino a dicembre 2006 i contributi si possono pagare esclusivamente presso la compagnia assicurativa finlandese Etera (Etera Mutual Pension Insurance).
    Il datore di lavoro paga i contributi e inoltra la conferma del pagamento mensile a Etera. Il datore di lavoro ha il diritto di detrarre il 4,3% dei contributi Etera dalla remunerazione che riceve l'au pair (Il datore di lavoro non può però detrarre questi contributi a posteriori). Il contributo assicurativo TaEL si calcola in base allo stipendio lordo. Il contributo del datore di lavoro si detrae dallo stipendio netto. Il contributo assicurativo TaEL si può o pagare in internet o si può richiedere una fattura telefonicamente chiamando il numero +358-10-5533032.
    Il contributo alla cassa per le pensioni ammonta all'1,5% dello stipendio. La pensione sarà versata dalla Finlandia a persone residenti in tutto il mondo. Etera si occupa anche di pagamenti a casse pensioni estere. Per ulteriori informazioni in materia di assicurazioni degli stranieri in Finlandia si prega di rivolgersi alla compagnia assicurativa finlandese Etera o all'istituto finlandese per l'assicurazione pensionistica Eläketurvakeskus (Pensionsskyddscentralen). Cosigliamo alle famiglie di contattare queste autorità per ulteriori consulenze individuali.

A partire del 2007 c'è la possibilità di ricorrere ai servizi di compagnie assicurative diverse dall'Etera.

TASSE

Il lavoro alla pari in Finlandia è sempre soggetto a tassazione. L'au pair deve sempre richiedere un codice fiscale finlandese e deve fare una dichiarazione dei redditi. Il codice fiscale si richiede presso l'ufficio delle entrate finlandese VERO contro esibizione del contratto au pair. Il tasso d'imposta è individuale; di solito è di circa il 7 per cento.  La percentuale di volta in volta attuale sarà indicata sul codice fiscale. È consigliabile richiedere un codice fiscale. Se l'au pair non richiede un codice fiscale, la paghetta dell'au pair sarà tassata al 60 per cento. La famiglia ospitante deve mettere a conoscenza l'ufficio delle entrate dal fatto che ha impiegato una persona au pair.

Le corresponsioni in natura rese dalla famiglia ospitante all'au pair si considerano redditi imponibili perché tali corresponsioni fanno parte della retribuzione. Le corresponsioni in natura rese dalla famiglia ospitante all'au pair comprendono anche le prestazioni della famiglia ospitante come per esempio il vitto e l'alloggio gratuito. Per il vitto e l'alloggio gratuito vanno fissati i cosiddetti emolumenti in natura. Gli emolumenti in natura mensili per l'alloggio gratuito ammontano a 371 euro qualora l'au pair dovesse avere a sua disposizione una camera singola e indipendente oppure a 357 euro al mese qualora l'au pair dovesse condividere la camera con un'altra persona.

La famiglia ospitante detrae l'imposta dallo stipendio e la versa all'ufficio delle entrate. Ci sono vari tipi di codici fiscali. È quindi raccomandabile farsi consigliare individualmente dall'ufficio delle entrate competente per territorio (verotoimisto). Scegliendo la corretta tassazione sarà possibile rispiare. Prima di contattare l'Ufficio delle entrate VERO, l'au pair deve munirsi di un numero di identificazione personale (henkilötunnus o sosiaaliturvatunnus, personbeteckning, Personal Identity Number) che si richiede presso Maistraatti (ufficio di registrazione competente per territorio).

Agevolazione fiscale per le persone au pair

Può essere utile richiedere informazioni all'Ufficio delle entrate finlandese anche nel caso in cui l'au pair è studente nel proprio paese. La Finlandia ha stipulato accordi internazionali in materia fiscale con oltre 60 paesi e in molti casi è possibile accedere ad agevolazioni fiscali se l'au pair è uno studente.

Agevolazione fiscale per la famiglia

Tramite l'istituto di previdenza sociale finlandese KELA le famiglie hanno diritto ad agevolazioni fiscali (kotitalousvähennys) nonché a rimborsi di spese (kotihoidontuki). Di volta in volta le autorità finlandesi decidono se accordare queste agevolazioni e rimborsi o meno. Per questo motivo consigliamo alle famiglie ospitanti di rivolgersi direttamente all'istituto di previdenza sociale finlandese KELA nonché all'ufficio delle entrate entrate VERO.

Programma vacanza-lavoro

La Finlandia ha firmato accordi bilaterali di vacanza-lavoro  (työloma) con l'Australia e la Nuova Zelanda. Il visto per motivi di vacanza-lavoro (työlomalupa) permette ai cittadini australiani e neozelandesi di soggiornare e lavorare in Finlandia per un periodo limitato.

Per i partecipanti provenienti dall'Australia e dalla Nuova Zelanda

Età: compresa tra 18 a 30 anni al momento della richiesta del visto

Durata del soggiorno: La durata massima del soggiorno vacanza-lavoro è di 12 mesi. Il visto per motivi di vacanza-lavoro è rilasciato una volta sola e non è rinnovabile.

Partecipazione: La partecipazione è consentita una volta sola.

Requisiti: Il motivo principale per il soggiorno vacanza-lavoro deve essere quello di trascorrere vacanze in Finlandia. I partecipanti al programma devono essere muniti di un passaporto in corso di validità.

Condizioni di lavoro: Durante il loro soggiorno di 12 mesi, i partecipanti possono lavorare al massimo per 9 mesi e per non più di 3 mesi presso lo stesso datore di lavoro. Non è consentito accettare un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Documenti: Per la richiesta del visto è necessario:

  • un passaporto in corso di validità
  • 2 fotografie in formato tessera
  • un biglietto di ritorno o mezzi finanziari sufficienti per acquistarne uno
  • il modello uvi 101 (application for residence permit, oleskelulupahakemus), compilato e firmato

Biglietto di ritorno: I partecipanti al programma di vacanza-lavoro devono aver o un biglietto di ritorno o mezzi finanziari sufficienti per acquistarne uno.

Per i partecipanti provenienti dall'Australia

Requisiti:

  • I partecipanti devono essere cittadini australiani.
  • I partecipanti devono essere in buona salute e presentare un certificato penale
  • Non possono essere accompagnati da figli o coniuge a carico.

Mezzi finanziari: Gli au pair devono disporre dei mezzi finanziari sufficienti per il proprio mantenimento durante il soggiorno in Finlandia, cioè minimo 3000 dollari australiani (1500 euro circa).

Per i partecipanti provenienti dalla Nuova Zelanda

Requisiti: I partecipanti al programma devono essere cittadini neozelandesi e residenti in Nuova Zelanda al momento in cui fanno domanda per il visto. Non possono essere accompagnati da figli a carico.

Mezzi finanziari: Le persone au pair devono disporre dei mezzi finanziari sufficienti per il proprio mantenimento durante il soggiorno in Finlandia, cioè minimo 3000 dollari neozelandesi (1500 euro circa).

Assicurazione contro le malattie: I partecipanti al programma vacanza-lavoro sono obbligati a concludere un'assicurazione malattia per l'intera durata del soggiorno.

Moduli

Modulo di richiesta per un permesso di soggiorno (uvi 101) (oleskelulupahakemus / ansökan om uppehållstillstånd)

Lavoriamo costantemente per tenere aggiornate le informazioni sui paesi ospitanti, ma non siamo in grado di garantire che tutti i contenuti siano completi e corretti. Hai notato che mancano delle informazioni o che ci sono delle sviste? Faccelo sapere!

Accedi a Aupair World

Hai dimenticato la password? Clicca qui!

×